VAL GARDENA

Penso di non aver mai visto un paesaggio così nella mia vita…pur avendo viaggiato tanto e visto posti incredibili devo dire che la Val Gardena mi toglie il fiato! Vallate verdi immense con rocce che spuntano enormi e mastodontiche. Sentieri e piste da sci in ogni angolo ma che non disturbano il paesaggio e tutto funziona alla perfezione! E’ una sorta di fiaba…non per niente le Dolomiti sono patrimonio mondiale dell’Unesco!

Penso che il posto mi emoziona particolarmente perchè presto diventerà parte di me, visto che io e il mio compagno abbiamo presto un residence in gestione nella zona.

E’ sola la seconda volta che ci veniamo quindi in verità non conosciamo nulla ma posso raccontarvi quello che finora abbiamo visitato e ci è piaciuto…

La prima volta giunti a Selva di Valgardena, precisamente a Plan de Gralba, attraverso paesini che sembrano usciti da un presepe, , abbiamo preso il sentiero che porta al Rifugio Comici per poi proseguire a sinistra verso la città dei sassi, qui la strada si spiana ma il paesaggio è davvero incredibile…giungiamo all’Hotel/Ristorante Sella ma preferiamo mangiare alla piccola ma accogliente Malga Sella, gustosissimi canederli!

Città dei Sassi

Piano piano torniamo al nostro residence…ci aspetta una serata al ristorante Gerard, posizionato in un luogo strategico con vista mozzafiato e cucina sublime! Da non perdere!

Ristorante Gerard

Il giorno seguente visitiamo Selva di Valgardena con la sua piazza Nives super attiva e movimentata e l’elegante Ortisei con le sue vie chiuse al traffico gremite di bei negozi.

La seconda volta ci sentiamo già a casa…visitiamo i due passi vicini a noi: Passo Gardena per me favoloso perchè meno battuto e passo Sella, anch’esso molto bello e panoramico!

Passo Gardena

Decidiamo di percorrere il sentiero da Selva per Ciampinoi, il tempo non è dei migliori ma l’atmosfera è quasi mistica, con le nuvole basse…il sentiero è il numero 27, a tratti non è indicato molto bene (di fatti l’ho segnalato all’ente del turismo che si è subito attivato) ma davvero stupendo quasi tutto tra i boschi, sembra di essere in una fiaba fino alla parte più sassosa e ripida. Giunti in cima all’arrivo degli ovetti la vista è davvero incredibile, le montagne ci circondano a 360 ° …spettacolare!

Ovetti da Selva di Valgardena a Ciampinoi
Vista sul Sassolungo da Ciampinoi

Ritorniamo a Plan de Gralba e andiamo a gustarci dei bei piattini vicino all’impianto di risalita Dantercepis.

Nel pomeriggio proviamo a imboccare il sentiero 21 da Plan de Gralba a Selva di Valgardena…una direttissima per il paese, scendiamo in 20 minuti e dopo un breve giretto risaliamo in circa 40 minuti, assaporando qualche fragolina selvatica qua e la.

Selva di Valgardena

Purtroppo è già arrivata domenica e dobbiamo rientrare…ultimo giro a Selva per comprare un pò di cosine quali speck, salamini affumicati, formaggio grigio e il loro tipico pane secco.

Arrivederci Val Gardena a presto!!!

 

Precedente Un weekend al Rifugio Roccoli Lorla - Monte Legnone (Val Varrone) Successivo Un viaggio nella natura sconfinata della Finlandia