LA MIA VITA IN MONTAGNA (parte 5)

Caspita è da un mese che non scrivo più!!! Dopo le feste sono iniziate le settimane bianche, gennaio abbastanza tranquillo, non eravamo mai al completo anche se più o meno si…

Abbiamo iniziato a rilassarci un pò e tutto ci sembra un pò più facile, saranno anche le persone che fanno la differenza ma devo dire che stiamo conoscendo tanti ospiti carini e gentili, a partire dalla famiglia C. di Reggio Emilia che ci hanno davvero caricati e con la loro gentilezza e simpatia ci hanno fatto sentire a casa!

Ma per sentirmi ancora più a casa ecco arrivare il mio papino col suo amico storico Walter per farsi qui la settimana bianca, generalmente andavano in Val di Fassa ma essendoci io qui si cambia!!! Grande entusiasmo anche da parte del suo amico, passiamo delle giornate insieme splendide, all’insegna del divertimento! Loro di giorno sciano ma la sera si sta insieme, riesco anche a fare una fuga con loro per cenare da Gerard, uno dei ristoranti migliori della zona…wao dopo tanto tempo mi sento al settimo cielo!!!!

E’ fine gennaio e scopro che a Castelrotto c’è una rappresentazione storica del Matrimonio del Contadino così mi fiondo per vederla, la domenica non ho mai molto tempo ma essendo alle 14.00, nelle mie ore di pausa riesco a gustarmela…ne vale davvero la pena, molto suggestiva, le slitte con i cavalli corrono tra una coltre di neve bianca spettacolare…sembra di stare in una fiaba!

Nelle settimane successive inizio a vagare in cerca di possibili fornitori per le più svariate esigenze evitando così di andare a Bolzano o Bressanone per procurarci alcune cose che spesso serviranno…non sembra ma diventa un viaggio, le strade di montagne sono tutte a curve quindi le distanze si allungano, ci sono statali di congiungimento prima delle città che non sono il massimo! Così studia che ti ristudia inizio a trovare ciò di cui ho bisogno, un rivenditore di toner che mi fa andare ad Ortisei due volte perchè non aveva capito e mi sbaglia anche la fattura, ma a parte questo almeno ora ci conosciamo e sa di cosa ho bisogno…il fiorista perchè il Residence ha bisogno qualche piantina, il rivenditore di carta-igienica e sacchetti per la pattumiera e in fine il fornitore, questa volta on line, di saponette. Molto bene mi fa piacere che tutto fila come dico io!

Nel mentre imparo a fare piccoli decori col pannolenci o feltro così oltre a divertirmi vorrei risparmiare qualcosina per gli addobbi del Residence…

Quindi ricamo ricamo ricamo, in questo momento ad esempio sto preparando i decori per la Pasqua! Tra le varie feste è arrivato anche il carnevale, festa che io non ho mai amato tantissimo perchè secondo me cade nella stagione sbagliata, fa troppo freddo per mettersi in maschera…va bhe comunque insieme a Tiziana di Genova ci siamo messe ad addobbare tutte le finestre, le scale e i quadri del Residence con le stelle filanti ed è venuto proprio un bel lavoro!

Durante il carnevale è venuto a trovarci anche il papà di Simo ed è restato con noi 4 giorni, è sempre troppo bello quando vengono le nostre famiglie! Un giorno Simo l’ha portato a Bressanone a far la spesa mentre il giorno dopo insieme siamo andati all’Alpe di Siusi con il pullman che parte dal Monte Pana, attraverso un bosco incantato, fino all’Alpe…che spettacolo! Giunti lì potevamo decidere se andare a piedi da qualche parte o se prendere un’altro bus per un piccolo tratto fino al cuore pulsante dell’Alpe di Siusi: Compatsch. Bhe già che siamo qui perchè non andarci…di fatti davanti a noi si apre un panorama stupendo, soffice neve ovunque, che ti verrebbe voglia di buttarti dentro e lo strabigliante Massiccio dello Sciliar, che è la famosa montagna rappresentata su tutti i pacchetti della Loacker!

Da qui camminiamo un pò e raggiungiamo il maso Rauchutte dove ci fermeremo a pranzo…squisito e davvero caratteristico!

Torniamo al Residnce contenti della bella giornata e trascorriamo i restanti giorni con gioia…mi ha insegnato anche a fare la torta paesana…cosa voglio di più??!!!!

 

 

Precedente LA MIA NUOVA VITA IN MONTAGNA (parte 4) Successivo A SPASSO TRA LA MARMOLADA e IL LAGO DI BRAIES